Cappella della Sacra Famiglia, del Sacro Cuore, dei Mercalli

Cappella della Sacra Famiglia, del Sacro Cuore, dei Mercalli

Cappella detta della “Sacra Famiglia”

Dal XV secolo questa chiesa divenne luogo di sepoltura di casate gentilizie legate agli Sforza.
In questa cappella laterale vi sono custoditi i monumenti funebri di alcuni esponenti della famiglia Bossi: una in ricordo di Matteo e Polissena Bossi (1497 – 1500); un’altra in memoria di Giovanni Antonio Bossi e sua moglie Angela Barzi (1526). Una terza lapide ricorda il condottiero Antonio Landriani assassinato nel 1499.

 Cappella del “Sacro Cuore”

Prende il nome dall’altare ivi eretto. Di particolare interesse è la lastra tombale dell’arcivescovo di Milano, Gabriele (Carlo) Sforza, pastore dal 1454 al 1457, un tempo posta a livello della pavimentazione nella navata centrale.

Cappella detta “dei Mercalli”

Qui, nel giugno del 1966, vi furono traslate le salme di mons. Gaetano Mercalli (1856 – 1934) prevosto dell’Incoronata, e di suo fratello sacerdote e professore Giuseppe Mercalli (1850 – 1914) celebre scienziato, ideatore della Scala sismica che porta il suo nome.

Vi sono anche le lapidi funerarie di altri esponenti della famiglia Bossi: una lapide in ricordo del consigliere ducale Luigino Bossi del 1453 e una a Giovanni Bossi (1492) entrambe poste da Matteo e Polissena Bossi.